Ambulatorio per l’Età Evolutiva

Finalità

Il Servizio Riabilitativo Ambulatoriale per l’età evolutiva ha come finalità la presa in carico di disturbi neurologici, psicopatologici, dello sviluppo e neuropsicologici all’interno di quadri specifici o in comorbidità con il deficit cognitivo, e la prevenzione dell’aggravamento clinico tipico delle prime fasce di età di sviluppo.

casa-santa-rosa-ragazziLe patologie oggetto di intervento riabilitativo multidisciplinare includono disturbi della prima e della seconda infanzia, quali disturbi dell’area neuromotoria e prassica (paralisi cerebrale infantile, disprassia, sindromi ipotoniche), linguistico-comunicativi (disturbi specifici del linguaggio sia sul versante espressivo che di comprensione verbale; disturbi della comunicazione; ipoacusie neurosensoriali o miste), dello sviluppo (disturbi pervasivi dello sviluppo comprendenti le forme propriamente autistiche e dello spettro autistico, nonché le forme ad alto funzionamento incluse nella codificazione DSM-IV) e degli apprendimenti scolastici (dislessia evolutiva, disgrafia, discalculia). Grande interesse è rivolto anche ai quadri in comorbidità con il ritardo mentale e/o con le sindromi genetiche, le cui manifestazioni primarie sono rappresentate dal ritardo cognitivo.

Il percorso riabilitativo viene articolato su più piani, tenendo conto anche dell’inserimento in ambito scolastico. Il nostro Servizio collabora con le scuole di pertinenza dei nostri utenti per l’attuarsi di incontri periodici annuali. Attraverso gli incontri programmati, la documentazione informativa sul livello funzionale del bambino (diagnosi funzionale) e il materiale utile per la concreta attuazione del percorso didattico, l’equipe si propone di favorire un ambiente sempre più rispondente alle esigenze del bambino.

Prestazioni

Il Servizio offre:

  1. Procedure medico-specialistiche di Neuropsichiatria Infantile, articolate tra la presa in carico della famiglia, la valutazione clinico-riabilitativa periodica del bambino, la supervisione dell’andamento del progetto riabilitativo ed integrazione dei diversi interventi riabilitativi effettuati.
  2. Brevi percorsi di sostegno psicologico finalizzati all’integrazione, durante fasi di sviluppo affettivo cruciali per la crescita del bambino, degli emergenti nuclei affettivi con il funzionamento cognitivo .
  3. Terapia neuropsicomotoria mirata alla cura e al trattamento di patologie dell’asse motorio-prassico-sensoriale. Il percorso neuropsicomotorio e’ previsto, altresì, per tutti quegli utenti con disabilita’ cognitiva (ritardo mentale criptogenetico e/o sindromico) le cui competenze cognitive si stabiliscono in ambito senso/motorio. Per livelli di funzionamento successivi, il lavoro riabilitativo neuropsicomotorio viene integrato con l’intervento logopedico, per permettere l’emergenza di strutture linguistiche più complesse. Un ampio spazio nel trattamento neuropsicomotorio viene riservato ai disturbi generalizzati dello sviluppo (autismo e spettro autistico), in particolare a quei disturbi il cui funzionamento cognitivo rimane ancorato allo stadio senso-motorio e che pertanto richiede un trattamento mirato all’integrazione delle competenze psicomotorie nel tentativo di accedere al livello simbolico. Nel caso di disturbi di sviluppo con funzionamento che si attesta oltre lo stadio simbolico, il lavoro neuropsicomotorio viene integrato con l’intervento logopedico che mira alle modalità comunicative e alla ricerca di modalità casa-santa-rosa-ambulatorio-infantilecomunicative alternative più idonee.
  4. Terapia logopedica mirata alla cura ed al recupero di disabilita’ linguistico-comunicative specifiche o più sintomatiche. Obiettivo dell’intervento precoce logopedico e’ quello di evitare la progressiva trasformazione di molti disturbi specifici in disturbo degli apprendimenti scolastici o – nel caso delle ipoacusie – ad evitare la trasformazione in un ritardo più globale. In particolare grande cura e specializzazione da parte del nostro personale e’ attuata per quanto riguarda il disturbo specifico di linguaggio di tipo fonologico che viene, nel nostro Centro, gestito secondo le più moderne indicazioni (tempestività, ciclicità ravvicinata, intervento intensivo, analisi puntuale dei processi fonologici e/o fonoarticolatori coinvolti). L’intervento logopedico trova ampia applicazione nei disturbi della seconda infanzia in particolare nei disturbi specifici di apprendimento scolastico; anche in questo ambito, per gli aspetti valutativi e di trattamento vengono seguite le indicazioni fornite dalla AIRIPA nonché dalla letteratura scientifica al riguardo.

 

Personale in organico

L’equipe riabilitativa per l’età evolutiva è composta da diverse figure operative in modo da garantire una multidisciplinarietà nella presa in carico. Le figure coinvolte nel lavoro riabilitativo vengono di seguito elencate:

  • Personale Medico Specialista – Neuropsichiatri Infantili;
  • Personale dell’area psicologica – Psicologo;
  • Personale del Servizio Sociale;
  • Tecnici della Riabilitazione;
  • Terapisti della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva, Logopedisti.